Chi siamo

L’associazione Cuore della Stella si costituisce a Negrar (VR) nel gennaio del 2010 per volontà di un gruppo di persone affette da disabilità fisico-sensoriale grave e titolari di un progetto individuale di Vita Indipendente, come previsto dalla legge 162/98.
​Nell’anno 2015 si trasforma in ONLUS mantenendo inalterate le proprie finalità.
Le persone disabili sono coadiuvate da assistenti personali da loro scelti e retribuiti e che sono gli intermediari nei rapporti di comunicazione, e dai volontari.

I SOCI FONDATORI

Mattia Andreis, il presidente

Mi chiamo Mattia Andreis, sono nato nel 1981 e vivo a Pedemonte di S.Pietro in Cariano (Vr).
Sono impiegato presso la scuola materna, le mie passioni sono le ragazze, la musica (Pink Floyd!), i videogames e cercare di far star bene la gente facendola ridere. Sono contento della mia vita perchè ho tante persone che mi danno una mano.

Per me, il gruppo cuore della stella rappresenta un momento di grande indipendenza.
Sento di far parte di qualcosa creato da me, ed è un gruppo nel quale si crea unione.
Sento di essere maturato molto.

Emma Righetti

Sono Emma Righetti. Sono nata il 18.06.1946 e abito in un piccolo paese che si chiama Montecchio, alt. 500metri, aria buona, vi si arriva facilmente da: Negrar, Quinzano, Avesa e Grezzana.
L’amicizia è la cosa più bella che ci sia.
Di lavoro so fare il Chiacchierino (quello più semplice), ora non lavoro più ma se qualcuno vuole imparare lo insegno.
Cordiali saluti a tutte le persone che  visitano il sito dell’Associazione Cuore della Stella.

Gessica Lavarini

“Mi sento realizzata quando trasmetto agli altri la mia testimonianza il mio punto di vista”.

“Penso di avere difficoltà di comunicare e rafforzamenti nell’ascoltare.
Mi trovo arrabbiata se non riesco a farmi capire. Penso se avessi tanto tempo che riuscirei a farmi capire. A volte è tutto troppo veloce.
Io amo arrivare in fondo alle cose.”

“Sono lunatica e forte nelle esagerazioni che riguardano il mio progetto di vita.
Ho bisogno di fatti (esperienze) e le vivo respirando. (respiro faticosamente).”

“Ho lavorato molto intensamente su me stessa utilizzando gli operatori.
Ho lavorato su miei bisogni, aiuti, responsabilità, opportunità, sulla mia testardaggine.
Utile è stato molto, per me, il mio progetto di vita (ottenuto lavorando, vivendo, lottando ogni giorno).
Mi sento più matura, più responsabile di tutto. Ho opportunità migliori.
Gessica conduce il suo progetto di vita, il suo futuro responsabilmente.
Ho più chiarezza e più sicurezza.
Gessica è libera, utile ed esagerata girovaga.”

“Gessica ha bisogno di urgente gestualità, cioè parlare con tutti e confrontarsi sul futuro, un lavoro o responsabilità in generale.
Gessica pensa giocare, studiare, poter parlare, lottare per trovare tre figli.”

“Cuore della stella utile al tesoro privato che resta nostro”.

“Gessica vola oltre il cuore del genere umano e aderisce al fertile bagno di sapore della sofferenza.”

Marco Pazzi

Nome: Marco
Segni particolari: sorriso a 56 denti
Carattere: testa dura, perseverante, solare,sincero, riflessivo

Mi piace: l’arte, la fotografia, cucinare, curare le piante, la TV (reality), gli animali domestici, i bambini, i pranzi e le feste in famiglia, la Ferrari

Attività: mosaico, intaglio, bricolage, computer

Ho degli assistenti personali che mi aiutano a fare tutto quello che devo e voglio fare: loro mi prestano le mani e io ci metto il cervello (quasi sempre).

Federico Grigoletti

Mi chiamo Federico, sono del 1979 e abito ad Arbizzano (Verona).
Frequento il C.F.P. (centro di formazione professionale) di Corrubio (Vr).
Le mie due grandi passioni sono la musica e il calcio.


Ascolto Metallica, Pearl Jam, Led Zeppelin, Ligabue ma soprattutto Vasco (penso di avere praticamente tutti i suoi dischi).
La mia squadra è sempre stata e sempre sarà l’Inter (è una tradizione di famiglia che si tramanda di padre in figlio, una delle prime cose che ha imparato a dire mio nipote è “Forza Inter!!”).


Il mercoledì e il venerdì pomeriggio frequento l’associazione “Cuore della Stella” con la quale parliamo di “Vita Indipendente” e facciamo laboratori artistici.
Con il progetto Vita Indipendente ho assunto tre operatori con i quali organizzo e passo parte del mio tempo libero, lavorativo e per l’associazione.

Andrea Annechini

Mi chiamo Andrea e sono nato nel 1989. Abito a Montecchio di Negrar (Vr) con la mamma e mia sorella.

Appena compiuti 18 anni ho fatto il primo contratto di Vita Indipendente che è andato avanti per circa tre anni. In quel periodo ho conosciuto le persone con cui nel 2010 ho fondato l’associazione Cuore della Stella.
E’ stato un bel periodo allegro e intenso ma le poche ore che avevo a disposizione di assistenza non erano sufficienti a coprire il mio fabbisogno settimanale.

Ho deciso così di cambiare strada e ho lasciato sia Vita Indipendente che, con dispiacere, l’associazione per entrare nel centro diurno Padre Filippo Bardellini di Volargne (Vr) che frequento tuttora.
Ascolto molta musica, specialmente i Nomadi, e sono un grande tifoso del Chievo.

TUTTI I SOCI